Cover unghie a mandorla

Unghie a mandorla: l’eleganza a portata di mano

Parliamo della più classica e della più richiesta forma di manicure, quella legata alla realizzazione delle unghie a mandorla.

Indice dei contenuti

Sono da sempre le più gettonate in assoluto, perché donano alla mano un aspetto sofisticato ed elegante, senza andare a discapito della naturalezza della mano.

Sono raffinate, si adattano praticamente ad ogni tipologia di mano e di unghia e hanno “sbaragliato la concorrenza” delle unghie più squadrate.

Quando scegliere le unghie mandorla?

Questa tipologia di manicure è molto versatile e trasversale, nel senso che sta bene sia a giovani donne che a donne un po’ più mature, che amano, però, sfoggiare un nail look trendy e ricercato.

Un altro vantaggio molto importante di questa tipologia di unghie è che è adatta anche in caso di onicofagia, per cui se vi mangiate le unghie, sappiate che quella delle unghie a mandorla corte potrebbe essere per voi la soluzione ideale! Stesso discorso vale per chi ha un letto ungueale molto piccolo, in quanto questo tipo di tecnica slancia molto la mano, rendendola visivamente più lunga e snella.

Le diverse tipologie di almond nails

Nonostante ci sia un fattore comune tra le diverse varianti delle unghie a forma di mandorla, esistono delle peculiarità. Avete mai sentito parlare delle Unghie a mandorla russa?

Premetto che se vi piace sfoggiare delle unghie corte potete anche saltare questo paragrafo, perché la variante russa ha un effetto super “graffiante”! Stiamo parlando, infatti, di una variante dalla forma lunghissima ed affilata, appuntita e che simula uno stiletto.

È una manicure adatta, diciamoci la verità, a chi è un po’ più estrosa e non fa grandi lavori manuali, perché la portabilità di queste unghie non è certo semplice… ma l’effetto è davvero WOW!

Discorso diverso, invece, per la mandorla gotica: molto più semplice e naturale, più delicata e meno spigolosa. I margini dell’unghia, in questo caso, sono meno allungati e più stretti e non terminano a punta, ma con una forma triangolare molto smussata. Insomma, è una versione più vicina a quella tradizionale.

In entrambi i casi, essendo delle varianti particolari, consiglio in questo caso di rivolgersi ad una professionista del settore, per evitare di fare disastri!

Come realizzare una manicure sensuale e femminile

La forma a mandorla, lo abbiamo detto, è adatta davvero a tutte, anche a chi ha le unghie di lunghezza medio-corta. Quindi, andiamo innanzitutto a vedere come realizzare le almond nails su un’unghia naturale.

Come sempre, prepariamo per bene le mani idratandole e trattando delicatamente le cuticole, per poi passare al vero cuore della tecnica: la limatura!

La forma che dobbiamo dare è ovale e un pochino appuntita (se le unghie sono molto corte, meglio accentuare la punta, altrimenti meglio valorizzare l’ovale); per questo, la prima cosa da fare è andare a lavorare sui margini laterali, limandoli con movimenti lenti e delicati e smussando le parti angolate. Per questa fase, meglio usare una lima a grana spessa.

Dopodichè, con una lima più sottile, spostiamoci sulla punta e andiamola ad arrotondare. Appuntiamola leggermente andando a smussare di più gli angoli, nel caso di mani paffutelle.

Unghie gel a mandorla e ricostruzione

Se avete un’unghia abbastanza lunga, ma volete un effetto perfetto, professionale e molto più duraturo, allora è possibile scegliere il gel, mentre se si hanno unghie corte ma non si vuole rinunciare ad avere delle unghie lunghe e un effetto a mandorla, allora la soluzione è quella di optare per una ricostruzione.

Questo anche perché limare una lunghezza maggiore è più semplice, quindi anche per una questione di praticità, si potrebbe decidere di allungarle artificialmente.

Le scelte sono tante: tips + gel, cartina, acrilico. Fatevi consigliare da un professionista del settore, anche perché potrà studiare la forma delle vostre unghie e delle vostre mani per capire bene che forma e che lunghezza usare.

Nail Art a mandorla: tips & tricks

Così come per le altre forme, anche per quelle a mandorla abbiamo la possibilità di poter scegliere i colori, le decorazioni, le fantasia che più preferiamo, per personalizzare al massimo la manicure.

In generale, la tonalità preferita per antonomasia per questo tipo di unghia è il rosso; dona un tocco glam, malizioso e molto sensuale alle mani e le slancia tantissimo. Se non ti piace l’effetto “total red”, puoi anche optare per delle mismatched nails, magari usando un altro colore su alcune dita o usando sempre un rosso, ma glitterato e brillantinato.

Per un effetto più naturale, meglio scegliere le nuances nude, quindi rosa cipria, beige, tortora chiaro, perché allungano visivamente le dita delle mani, ma mi raccomando: le tonalità nude devono essere scelte in base al proprio incarnato, altrimenti si rischia di dare un effetto eccessivo di continuità.

Lunghezza e decorazione: quale scegliere?

Decidere la tipologia di Nail Art da realizzare dipende molto dalla lunghezza delle unghie. In particolare, nel caso di unghie medio-corte, meglio optare per una tinta unita o, al massimo, per un effetto accent nail, colorando diversamente solo un dito (in genere l’anulare).

Se si vuole osare un po’ in più, l’effetto multicolor potrebbe essere una soluzione, ma scegliendo colori pastello o comunque colori chiari. Oppure, se ci si vuole spingere un po’ oltre è possibile usare una tecnica dalle linee verticali, per dare una visione di “allungamento”.

Per unghie di media lunghezza, le soluzioni più glam sono, sicuramente, quelle super colorate. Ad esempio, un french arcobaleno, oppure l’intramontabile look total red.

Se, invece, parliamo di lunghezza maggiore, allora qui ci si può davvero sbizzarrire! Possiamo usare nuances sgargianti come l’arancione o il giallo fluo o colori di tendenza come (udite udite) il verde pavone!

Colore nuovissimo e super trendy, che dà il suo massimo d’estate, perché con il sole ricrea un effetto specchio davvero spettacolare! Adatto, ovviamente, a chi vuole esagerare un po’, almeno durante la bella stagione.

Inoltre, le unghie molto lunghe si prestano all’utilizzo di 5 tonalità diverse dello stesso colore sulle diverse dita, ma anche ai più disparati disegni che più ci rappresentano!

In fondo, le mani sono il nostro biglietto da visita, quindi vale la pena mostrare noi stesse a partire dalle unghie! Parola di Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *